martedì 24 marzo 2009

Pupilli, sudori e cammelli.


All'intervallo, Pilar se ne sta nel cortile, al sole, tutta tronfia per i risultati ottenuti dal suo Pupillo, che dopo un mese buono è riuscito a capire che per giocare a Pari e Dispari è fondamentale sapere quali numeri sono pari e quali dispari, mentre il suddetto Pupillo gioca a nascondino coi compagni.
Ad un certo punto la fatina vede F. (il suddetto Pupillo) mettersi la giacca a vento sulla testa, chiuderla con la zip, per poi girare per il cortile con le maniche penzoloni e i capelli corvini che spuntano incolti dal collo del giaccone.

Pilar: Pupiiiilloh! Ma cosa fai? Fa caldo, così non respiri e sudi come un cammello!

Pupillo: ssshhhhh! Maèèèstrah! così mi fai scoprire dagli altri!!



*sigh!*

3 commenti:

ilCannetta ha detto...

ah, la futura classe dirigente... :)

Pilar ha detto...

non preoccuparti: oggi ha detto che da grande vuole fare il camionista...!

Fayaway ha detto...

Come quei gatti che pensano che nascondendo il naso diventano invisibili :D