lunedì 17 dicembre 2007

Decisioni sbagliate


Non ha resistito.
La scritta sulla vetrina diceva: "17 euri per taglio + piega. Senza appuntamento".
Erano mesi che voleva tagliare i capelli e non aveva tempo.
Adesso aveva un paio d'ore libere, e le scatole piene di quei capelli lunghi e fastidiosi.

E così è entrata.

Ciao! Vuoi tagliare i capelli? Chiede una bella gnoccona malta e mora.
Allora ti faccio accomodare sulla poltroncina. Prima però ti dico subito che ti faccio un po'di sconto, perchè sei studente.
Studente? Bhè, per una volta che torna utile sembrare una pischella, Pilar decide di non obiettare e di entrare davvero nella parte della sedicenne. E poi, questa parrucchiera è davvero gentile, bella e confortante... sìsì, adesso mi farà bellissimissima!

Sese.
Invece della cara ragazza, ne arriva un'altra, Ella, coi capelli nè lunghi nè corti, un po'unti e di un colore non ben definito: "Ciaaaaaooooh! Avevi in mente qualcosa per questi capelli?"
Pil: bèh, nulla di particolare: lunghi fino alle spa...
Ella: perchèiopensavodifartiuntaglioparticolare, tipocarrècortoemosso, quindiunbeltaglionettoalpassato, maconunafrangiamoltoMODA...
Pil: (molto...che??!) no, guarda, ho i capelli mossi e se li faccio corti non...
EllA: nopperchèguardacheilcortovatantissimo, eh! Telifacciocomeimiei: corticorti dietro e lunghilunghi davanti, eh?
Pil: (come i tuoi??) preferisco una spunt...
Ella: anchese, adessochetiguardobenebene, direichesarebbemegliofaredeibeiriflessidiluce, tipoPOPART... chessòh... chenedicidifarti RRROSSAAA???
Pil: (ehnnoeh!!) STOP! RESPIRA, PERDIO! Ascoltami bene, cara: voglio solo che
mi spunti 'sti capelli: la frangia fashion lasciala alle veline, i colori strambi a Platinette e la poppart al MoMa. OCCHEI?? Taglia e asciuga. Fine del teatro.

Pilar è uscita dal salonefico con i capelli lunghi come prima ma incredibilmente corti davanti, con una specie di ciuffone/frangettona superbombata, dei ricci cotonati* e lo Sguardo-Shining.
Per concepire tale scempio, Ella ha utilizzato 2 creme alle mandorle, un impacco al fico e un balsamo di avocado. Che, con lo sconto per studenti, porta tutto alla modica cifra di 37 Euri sonanti.
La Lady userebbe quei 37 euro per fare incetta di mandorle, fichi e avocado... MA non per fare impacchi per capelli nè per mangiarli...


*
Ella: uhgguaaaardaaa! Hai dei ricci naturalissimi!! Pil: manonmidirèh!
Ella: tipiacivero??
Pil: sembro Tina Turner
Ella: uhèvveroh!
Pil: uh.

13 commenti:

Fede Zik ha detto...

voglio vederti! :-D

:-P

Pilar ha detto...

sese

Akilleys ha detto...

Beh una bella foto dell'opera d'arte ci starebbe pure bene sissì!

ALittaM ha detto...

Mai mai mai tradire il proprio parrucchiere...!

Pilar ha detto...

aki: l'opera d'arte è stata smantellata nel lavandino di casa. solo The Artist potrebbe raccontarti quello che ha prodotto. fortunatamente.

alittam: è la stessa cosa che mi ripetevo mentre tornavo a casa col cappello calcato sulla crapa... sigh.

Akilleys ha detto...

Però poi... 37 neuri è riuscita a sfilarti... mica male! :D

Akilleys ha detto...

... ma scusa, se non fossi stata studentessa quanto ti faceva pagare?!?...

Pilar ha detto...

non oso immaginarlo...

francina ha detto...

ma tu non ci devi andare nei posti dove fanno i saldi! NO!NO! E' un pò come il principio del "fottiturista" nelle grandi città...mi hai profondamente delusa!

ilbusca ha detto...

Beh, mio fratello l'ultima volta che è andato a tagliarsi i capelli è uscito che sembrava Malgioglio (o come si scrive).

Akilleys ha detto...

... non gli hanno fatto un gran bel servizio a tuo fratello...

Pilar ha detto...

franci: la teoria di base sarebbe "tanto i mei capelli fanno schifo lo stesso, quindi tanto vale spendere pochi danè". in questo caso non si è rivelata utile. diamine.

busca: in quel caso eri tu il fico di famiglia?

aki: che sia andato anche lui da "The Artist"?

Fayaway ha detto...

Quando una donna riesce ad imporsi contro la volontà del suo parrucchiere, allora sì che ha raggiunto l'emancipazione! Io non sempre ce la faccio, sai? -___-