domenica 17 febbraio 2008

Caos Moretti?


Sabato pomeriggio, conversazione telefonica.
Pil: stasera non so cosa fare...vorrei andare al cinema, ma ultimamente sono sempre insoddisfatta. Eppoi a Lecco di decente ci sarebbe solo Moretti, che dopo tutta la pubblicità, i servizi ai tiggì e lo scandalo... bho, mi ha fatto girare le balle, preferisco non andare a vederlo.
C: brava! così si fa!

Sabato sera, scossa dai primi sintomi di assideramento e annoiata dalla città semideserta, la Lady ha optato per un film al cinema.
Moretti.
Pensieri sul film:

#1 - Pilar trova che i film di/con Moretti siano sempre un gran casino, con un sacco di personaggi che sembrano essere buttati lì a caso e non c'è mai una storia che si sviluppi con un inizio-svolgimento-culmine-scioglimento comediocomanda.
#2 - Ma Moretti è un attore? Davvero?!
#3 - Pilar aveva letto il libro, decretando che probabilmente quell'anno al Premio Strega dovevano aver partecipato delle gran cacate di libri, perchè a lei Caos Calmo di Veronesi non aveva fatto nè caldo nè freddo. Su questo il film è assolutamente fedele al libro. Peccato che abbia tralasciato tanti aspetti che avrebbero reso la storia interessante e più godibile.
#4 - La scena di sesso tanto contestata dalla CEI è effettivamente eccessiva. Pilar non ricorda nemmeno che nel libro ci fosse un episodio del genere, percui non può dire se c'entri o no con la storia. Comunque sia: c'è davvero qualcuno sulla faccia della terra che possa eccitarsi e/o scandalizzarsi nel vedere Moretti che tromba (e pure male) la Isabella Ferrari?! Ma lo sapete quanti anni hanno??!
Maddai.

7 commenti:

Fede Zik ha detto...

ma sei una grande! :-D
beh, allora non mi sono persa nulla. mejo così.

mi ha fatto piacere vederti ieri. i regalini di Natale (cough, cough!) si sono rivelati ottimi per festeggiare un Buon-Non-Compleanno.

saluti da Fede "cappellaio matto" Zik

Pilar ha detto...

Fede, quel libro è una figata pazzesca. io non lo so come fai, ma in vent'anni (ma anche di più!?) hai cannato libro solo una volta. Con questo però sei andata sul sicuro, eh, fetentona!! Quell'uomo è troppo bravo...
("La sovrana lettrice", by Alan Bennett)

Fede Zik ha detto...

ora mi dici quando ho cannato! scommetto che era qla volta che mi aveva consigliata mammà.

e cmq, tornando al film con Moretti: tu dici di non poter giudicare se la scena di sesso c'entri o no con la storia, perchè non te la ricordi nel libro. ma uno spettatore per capire cosa c'entra o no con la storia del film non dovrebbe basarsi solo sul film? esempio: i miei non hanno letto il libro ma dicono che la scena era adeguata alla storia, perchè in quel momento della sua vita il protagonista aveva bisogno di reagire alla morte della moglie ecc. questo per dire: quanto è importante (per te) la fedeltà al libro? intendi il libro come copione o come spunto per girare (eventualmente) un film? io voto la seconda.

ilbusca ha detto...

La Ferrari li porta abbastanza bene comunque.

Akilleys ha detto...

Io non ha mai visto nessun film di Moretti, ma non mi invoglia molto. Anzi un giorno tanto tempo fa mi ha fatto anche passare la voglia di Nutella...

Aresho ha detto...

Nota polemica:
Quando la massa comincia a pretendere svolgimenti standard e personaggi semplificati vuol dire che il sistema ha vinto.

Pilar ha detto...

fede: guarda, ho riletto un pezzo di libro. lì la scena era giustificata dal fatto che lui sentiva il bisogno di liberarsi... nel film sembra messa A CASO (e ho scritto "a caso"), te la ritrovi lì, di punto in bianco. in qeusti gironi ho sempre letto critiche e sentito servizi su come il film sia fedele al libro. quindi sono rimasta delusa.

busca: ma hai visto il film??

aki: ti capisco!!! ;)

aresho: massa? svolgimenti standard? il sistema?? ma come parli?? ma dove vivi??