lunedì 7 aprile 2008

Il Mega Tubo infernale


A Natale Pilar aveva espresso il desiderio di ricevere in regalo degli stampini per fare i biscotti.
La mamma, povera lei, non voleva limitarsi a donare alla su' figliola (con lo sfriso della cuoca) delle miserrime formine a forma di cuoricino o stellina che sia, del valore di 1 Euro e 45 cetesimi.
Giammai!
La mamma ha pensato bene: crepi l'avarizia! adesso regalo alla mia cara Pil Il Regalo Che Non S'Aspetterebbe Mai!
Trattasi di un mega tubo in alluminio dotato di due rotellone, un manico e 25 dico 25 forme diverse per fare i biscottini. 45 EURO.
Funziona un po'come con la macchinetta del Didò: si riempie il tubo con la pasta dei biscotti, in una rotella si mette lo stampino preferito, poi si schiaccia il manico e... vualà! Ti escono tanti dolcetti perfetti, identici. Un po'come quelli fatti con la pasta di mandorle.
Fico! Pensa la Pilar, negli occhi il guizzo della cuocafolle.

La sòla era evidentemente dietro l'angolo.
Perchè la pasta che va inserita nel mega tubo deve essere mollissimissima per poter essere schiacciata a dovere ma non troppo molle, sennò per staccarla dal tubone ti servono coltello e paletta.
Insomma ti escono sì dei biscottini graziosi, ma solo dopo esserti rinchiusa in cucina 3 ore, esserti procurata i calli sulle mani, esserti fatta venire la tendinite, aver sudato come 4 cammelli e aver scomodato tutti i santi del calendario... e alla fine quei biscotti non li vuoi neanche vedere sulla figurina! Li detesti.
E finisce che se li mangiano tutti gli altri.
E avrai dolori indicibili ai muscoli delle braccia.

Ma la mamma non poteva regalare dei semplici stampini del menga??!

9 commenti:

Anonimo ha detto...

Tutta colpa tua Pilar! "Il guizzo negli occhi della cuoca folle" dev'essere contagioso perchè mentre ti leggevo mi è balzata in mente l'idea di non fare una semplice frittata con gli asparagi, ma dei soufflè! Secondo me finirà come Audrey Hepburn in Sabrina...
-DarthAnto-

Akilleys ha detto...

Pilàr, ma potresti lamentarti un po' ogni tanto... :D
Comunque -non so perchè- io ho una intima remora nell'utilizzo a fini alimentari dell'alluminio: Pilàr, mi dispiace, non mangerò mai i tuoi biscotti...

francina ha detto...

Me lo spedisci un biscottino visto che tu non li vuoi????! :P

Pilar ha detto...

darth: è contagioso come la caghetta.

aki: hey, quelli non sono "lamenti", ma semplici considerazioni di fatto!

franci: ma ora che arrivano da te, sarebbero già delle pietre tritadenti!

Pilar ha detto...

aki, ma di che altro materiale potrebbe essere fatto il megatuboinfernale? pietra? legno? porcellana cinese? marmo di carrara? sei tu l'INGENIERE!

Akilleys ha detto...

Pilàr Pilàr... siccome evochi l'ingombrante e spiacevole presenza dell'INGENIERE, mi vedo mio malgrado costretto a trasportare per un breve tratto la fiaccola (visto che va di moda adesso...) della conoscenza.
Innanzitutto un materiale migliore sarebbe acciaio inox AISI304 (il famoso acciaio inox 18 10 delle pentole) oppure meglio ancora -ma sarebbe pure troppo- l'acciaio inox AISI316. Ma costano. Anche un polietilene potrebbe essere una scelta abbastanza buona.
Poi, per giustificare le mie intime remore sull'utilizzo dell'alluminio nel settore alimentare, e visto che ti piacciono i libri, voilà un bel link esplicativo: http://www.macroedizioni.it/libro.php?id_libro=108
e ci aggiungo pure qualcosa di più: http://www.bio.unipd.it/~zatta/metals/DOCUMEN4.HTM

Diciamo che per la formine dei biscotti non ci sono in pratica tanti rischi/problemi, però se uno ha bevuto tante lattine di cocacola nella sua vita, a mio parere non ha granchè di cui essere contento...
Chissà perchè i miei amici non vogliono mai che faccia discorsi seri...

Pilar ha detto...

è acciaio inox 1810.
ohcielo.

Akilleys ha detto...

Ah ecco! :)
l' "ohcielo" spero che non sia perchè dai da bere delle lattine di cocacola ai tuoi bambini all'asilo... vero che no?!?

Pilar ha detto...

all'asilo MANGIANO lattine.