lunedì 19 novembre 2007

Capricci


Stasera Pilar si sente una carretta.
OGNI lunedì sera, si sente una carretta.

Un momento della giornata, da riportare come esempio per giustificare il fatto di essere una fulminata assolutamente incapace di formulare frasi di senso compiuto alle 19,25:

Intervallo, ore 10,30.
T. è in castigo perchè in due ore non ha fatto 'na sega, ma solo capricci.
La maestra decide che PILAR, essendo la sua insegnante di sostegno, se lo deve smazzare(come se non avesse fatto altro in tutta la mattina). Di conseguenza, pure la fatina salta l'intervallo.
Sgrunt.
T. è in un momento di crisi nera.
E'sudato, rosso in faccia, perde moccio come un rubinetto, la saliva gli ha impiastrato tutta la felpa e le lacrime sgorgano a fiumi.
"Non voglio lavorareeeeeee!!!" ripete. E Pilar sogna il caffè.
"Io voglio i fazzoletti rosaaaa!!!" grida. E Pilar legge i promemoria del registro.
"Non comandano le maestreeee!!" urla. E Pilar mastica una Golia (che le si attacca ai denti, come al solito).
Insomma, la Lady è proprio stufa marcia di sentire quel moccioso capriccioso, quando T. comincia a pestare i piedi a terra, coi pugni serrati, urlando: "VOGLIO FARE I CAPRICCI DI FUORIIII!!! IN CORTILEEEEE!!".


Questa è la Neuro Deliri.

5 commenti:

Akilleys ha detto...

Povero T., non vorrei essere al suo posto con certe insegnanti che lo seguono... neanche libero di esprimere dei suoi più che naturali desideri...

Pilar ha detto...

i suoi più naturali desideri sono:
1- baciare la maestra Pilar e R.
2- mangiare il cioccolato kinder
3- fare la pipì
4- guardare le videocassette degli animali
5- fare i capricci

Di solito, l'ordine seguito giornalmente è questo, ma a volte la scaletta procede a random.

;)

Akilleys ha detto...

Io direi che T. sa godersi la vita, altro che!
(tranne per quanto concerne il voler guardare le videocassette degli animali... son due scatole...)

(... e per voler baciare Pilar...)

Pilar ha detto...

a T. piace elargire baci sbausciosi: Pilar teme che il ragazzino sia un po' un "facilotto" ;)

Esiliato ha detto...

Questo bambino e' un sovversivo, e io lo sosterro' sempre! (basta che non e' il mio assistito, nel qual caso mi munirei subito di beretta)