lunedì 12 novembre 2007

Prendiamola in rima


Sono già le sei
un bel bagno mi farei,
però manca ancora un'ora
farò prima a farmi suora.

Domani mattina T. mi aspetta
speriamo lavori in tutta fretta;
e se poi piangere ancora vorrà
non m'interessa: la vacanza arriverà.

Alla sera andrò al concerto:
con gli Stones canterò di certo
e quando a mattina a casa tornerò
una torta al cacao mi mangerò.

Per tre giorni non ne voglio sapere
e il registro nemmeno vedere
la mia mamma me l'ha insegnato:
lo stress a casa non va portato!


(Erano le 18.07 di martedì 30 ottobre. Ecco cosa succede alle fatine costrette in una sala con altre cento maestre fulminate.)

4 commenti:

Akilleys ha detto...

Certo sarebbe solo di giovamento
se più si badasse all'insegnamento:
ma molti continuano ad ignorare
che Pilar pensa solo a mangiare!
(per le vacanze è pure patita:
speriamo che presto possa dirsi partita!)

Eheheh

Pilar ha detto...

Le vacanza sono poi arrivate: siano benedetti i morti! (o Allouìn, che dir si voglia)

francina ha detto...

Non c'è niente da fare....prima o poi il momento poetico tocca ognuno di noi!!!Io dopo "bibliotecaria mia" mi sono un pò persa l'ispirations...!

Pilar ha detto...

questa però non può competere col tuo "bibliotecaria mia"!!! la tua classe non è acqua!